L’Ultima Torcia: il gdr old school che non ti aspetti !

ultima-torcia-gdr

Potrebbero interessarti anche...

23 Risposte

  1. Red Dragon ha detto:

    Questa volta sarò lapidario perché ho poco tempo: l’elevata mortalità la rende totalmente inadatto ai neofiti. Fine.

    Ciao 🙂

    • Daniele ha detto:

      Ciao Red !
      In parte credo tu abbia ragione, ma è pur vero che ci sono intere generazioni di giocatori che hanno iniziato con d&d scatola rossa e lì pure si crepava che è un piacere 😀

      Secondo me l’elevata mortalità può piacere o meno ma a prescindere dal fatto che uno sia neofita o navigato. Basta avere ben chiaro fin dall’inizio qual’è il tema del gioco.

  2. Maxwell ha detto:

    in D&D la mortalità la abbassavi usando Mostri deboli ed equipaggiamento forte ,
    e\o aggiungendo Livelli .
    qui no , crepi come in 1GDT , ed ammazzi la storia ricominciando 200 volte da capo .
    inoltre non si presta a campagne lunghe .
    gli preferisco L ‘ Era Di Zargo .

    • Daniele ha detto:

      Ciao Maxwell e grazie per aver letto e commentato 🙂

      Come ho scritto nelle Conclusioni, l’elevata mortalità non è un bug ma una feature di questo gioco: ci sono molti giocatori di ruolo a cui non dispiace un gdr ad elevato tasso di mortalità ! Per tutti gli altri, come fai notare tu, c’è L’Era di Zargo o d&d Next…

      • Maxwell ha detto:

        prego .
        il problema è che in D&D e derivati , tipo LEDZ ,
        la mortalità la aumenti e\o la cali .
        qui no , quindi offre meno scelta .
        non ci piove .

  3. Axel ha detto:

    Il gioco è carino, ti costringe a pensare fuori dagli schemi e per me è una cosa buona. L’unico difetto, per me, è l’acquisto dell’equipaggiamento iniziale: se in un gioco di ruolo mi dai pochi soldi ed ogni cosa ha un costo (persino le scarpe) dopo un po’ ti viene a noia. In più l’elevata mortalità non gioca a suo favore

    • Daniele ha detto:

      Ciao Axel, e grazie per aver letto e commentato 🙂

      Siamo senz’altro d’accordo sulla prima parte del tuo commento, un pò meno sulla seconda ! Per quanto riguarda il denaro iniziale si può tranquillamente aggiustare semplicemente aumentando la quota di Fiorini… e l’acquisto di un’armatura discreta sicuramente risolverebbe anche il problema dell’elevata mortalità, almeno all’inizio !

      Io spero che nei prossimi supplementi introducano qualche nuova Abilità di Ruolo per aumentare la Salute degli eroi…

  4. Matteo ha detto:

    io che gioco a lut da un bel po di tempo posso dire che sia l’alta mortalità che il numero limitato di fiorini dei giocatori sono caratteristiche fondamentali.
    é complicato da spiegare, ma la vera forza del gioco sta nella sfida, il giocatore sente la tensione e la paura che il personaggio prova, sapendo che forse non vedrà più la luce del giorno;
    ogni volta che il personaggio muore impari una lezione e sei più forte di prima, la capacità di sopravvivere non aumenta con i punti salute del personaggio ma con l’esperienza del giocatore che ad un certo punto impara che non é sempre una buona idea bere pozioni “gratis” trovare nei dentro o accettare caramelle da sconosciuti;
    ok, ora mettiamo il caso di presentare il gioco a dei neofiti, facciamo dei bambini di 10 anni, vi assicuro che se gli presenterete il gioco a dovere dicendogli quanto sia facile creparci staranno bene attenti a quel che faranno ed impareranno a sopravvivere molto velocemente (e magari come é capitato a me affermeranno qualcosa come “questo gioco é troppo facile!);
    presentare il gioco allo stesso modo a veterani del gdr e dopo essere schiattati o sopravvissuti malapena alla prima sessione affermeranno che il gioco é troppo difficile e troppo semplice

    • Daniele ha detto:

      Ciao Matteo e grazie per aver letto e commentato 🙂

      Io ho iniziato a giocare col d&d base “scatola nera” degli anni 90, quindi in ciò che dici mi riconosco in pieno e sono d’accordo: la mortalità non è di per se negativa in un gioco di ruolo (se adeguatamente contestualizzata come nel caso di LUT).

      Il mio unico problema col gioco è che non posso accettare che un Guerriero (che tra tutti dovrebbe essere quello con le più alte possibilità di sopravvivenza) inizi il gioco con Armatura 2, perché in questo modo anche il Ruolo che maggiormente dovrebbe essere incentivato a “rischiare” un pò di più gettandosi in mischia, non lo sarà affatto !

      Si tratta solo di una mia considerazione personale però, che non influenza affatto il mio giudizio sul gioco in generale: ho capito che in LUT non esiste il concetto di “classe” come in d&d e ciascun personaggio deve cavarsela da se con le (esigue) risorse che ha… e questo tema di fondo mi piace.

      • Matteo ha detto:

        in questo gioco le armature sono diverse dal solito, a parte che su d&d costano niente messe a confronto con la nostra realtà ma di fatto se vedi un cavaliere in armatura su LUT sai che é una persona molto potente, l’armatura é davvero qualcosa che fa capire il prestigio di un eroe, gli avventurieri in realtà partono con molti soldi a differenza di quello che potrebbe sembrare, perché il mondo di ultima torcia é estremamente povero, l’armatura come per esempio la bacchetta magica sono oggetti per chi é riuscito ad accumulare grandi ricchezze, questi oggetti dichiarano che sei a tutti gli effetti un eroe e non più un signor nessuno sbucato dal nulla, in d&d in un certo senso il personaggio nasce come eroe

      • Matteo ha detto:

        comunque sia il guerriero, grazie anche a doppia parata e resistenza é in assoluto il più resistente tra i ruoli, il fatto di stare in prima linea però é un gran svantaggio in effetti ed utilizzarlo come spugna per danni funziona solo fino un certo punto, a prescindere dal ruolo bisogna sempre usare la testa, inoltre é bene che non sia l’unico in prima linea altrimenti finira per trovarsi contro grandi numeri di nemici da solo in quel caso la sua morte sarà bella che meritata

  5. Maxwell ha detto:

    gioco a LUT da 1 pò , io DM con 4 PG , tutti + o – veterani del GDR .
    LUT gira , non lo nego ,
    da però l ‘idea di “pre-cotto ” e limitato .
    in altri giochi a mettere , o togliere , il rischio riesci ,
    qui fai fatica .
    il Guerriero funziona bene , è il Ladro che non mi convince .
    i manuali sono piuttosto disordinati nell ‘ esporre le cose .

    • Daniele ha detto:

      Limitato in che senso ? Perchè se parliamo di personalizzazione personaggi, credo che la “limitatezza” sia parte fondante del gioco e piuttosto una feature anzichè un bug: dev’essere semplice e intuitivo, quindi non potevano riempire il manuale di razze, classi e poteri. A me piace l’approccio ridotto all’osso… se vuoi espandere, usi i supplementi 😉

      Sul Ladro sono d’accordo con te, ma perlomeno può svolgere bene la sua funzione con 3 Dadi in ciascuna attività ladresca, se sceglie bene le Abilità di Ruolo ! Il Ladro non solo non deve essere colpito, non deve essere nemmeno individuato 😀
      E Sicario non è da buttar via, idem con patate per quanto riguarda Colpire Alle Spalle perchè il d6 aggiuntivo si somma al danno (non vale semplicemente il più alto).

      • Maxwell ha detto:

        limitato in senso di scelte tattiche ,
        si reggono pochi scontri e (troppo) spesso si fugge .
        se messi alle strette … si è spacciati .
        vada x pochi Punti Ferita\Vita ,
        ma che non crescano (quasi) mai …
        x ora è gestibile ,
        ma vi riaggiornerò quando passeremo ad Avventure , e Mostri , + tosti .

  6. Maxwell ha detto:

    ah già ,
    consiglio di spezzare i gruppi di Mostri nelle avventure ,
    x dosare il rischio .
    temo però nella gestione di bei boss ,
    tipo i Draghi .

  7. Matteo ha detto:

    dipende tutto da come te la giochi, le abilità da scegliere del ladro in confronto alle altre classi a volte possono sembrare noiose ma sa comunque essere estremamente notevole come ruolo;
    draghi e nemico così notevoli a volte possono essere affrontati con equipaggiamento magico o avventurieri con esperienza ma a volte basta anche solo un party forte e bilanciato (il drago però é un’altra cosa, avventurieri normali ci muoiano e basta, per affrontarlaffrontarlo bisogna essere carichi di equipaggiamento buono, esperienza e oggetti magici)

  8. Matteo ha detto:

    dipende da come te la giochi, le abilità da scegliere del ladro in confronto alle altre classi dopo un po possono sembrare noiose ma sa comunque essere estremamente notevole come ruolo, io sono molto curioso per le abilità che gli daranno nelle prossime espansioni;
    i nemici piu notevoli possono essere affrontati con equipaggiamento magico o avventurieri con esperienza ma a volte basta anche solo un party forte e bilanciato (il drago però é un’altra cosa, avventurieri normali ci muoiano e basta, per affrontarlaffrontarlo bisogna essere carichi di equipaggiamento buono, esperienza, oggetti magici e magari anche vantaggio tattico)

    • Daniele ha detto:

      Concordo sul Ladro… la maggior parte di abilità che ha si limitano ad aggiungere un Dado a certe attività, non gli danno invece la capacità di fare cose “speciali” (ma naturalmente qui mi si potrebbe rispondere che “il ladro non è un incantatore e non deve sparare i fulmini dalle dita o trasformare la gente in rospo” :). Meglio così comunque, detestavo il ladro “commando” della 3.5 !
      Però questo non vuol dire nulla, il Ladro tradizionalmente va giocato in maniera differente dal resto delle classi visto che è l’unico Ruolo che non sa ne menare e ne sparare magie… è sempre stata una tipologia di pesonaggio difficile da giocare ! Ci vuole la testa per giocare il ladro, più che per gli altri Ruoli 🙂

  9. Matteo ha detto:

    per qualche ragione me l’aveva inviato in anticipo…

  10. Matteo ha detto:

    le classi di lut sono estremamente malleabili , un ladro può tranquillamente menare E lanciare magie, a mio avviso il ladro in LUT é l’unico ruolo che ti permette all’occorrenza di andare in giro senza il resto del party

  11. Maxwell ha detto:

    si stà generando 1 problema curioso :
    i PG non sono mai morti da inizio campagna ,
    fino al Manuale e Base dovrebbero aver abilità (6) , ma dopo ?
    con solo 1 Abilità ad espansione si rischia il blocco di crescita .

  12. Matteo ha detto:

    una volta raggiunte le 6 abilità continui a guadagnare punti avventura ma non ne guadagni altre, la progressione delle abilità/personaggio non ha questa grande importanza nel gioco di ruolo, ma avere così tante abilità ed un equipaggiamento così buono permette di affrontare avversari come i temutissimi draghi, io consiglio comunque di comprare le espansioni, la qualità è davvero eccellente, inoltre le campagne che propongono sono fantastiche, qualcosa davvero fuori dal comune, il manuale base preferisce dare più libertà ai nuovi master é giocatori così che facciano esperienza con il gdr ma nelle espansioni aggiungono “robe fiche”, a mio avviso le abilità e i ruoli vengono scelte per permettere di creare più combinazioni che in precedenza non erano così forti o addirittura sembravano piuttosto deboli (‘coff coff elfo menestrello ‘)

    • Maxwell ha detto:

      non sono d ‘ accordo .
      se nel GDR non fossero importanti non ci sarebbero ,
      inoltre non è teatro , è gioco ,
      e la progressione ne fà parte .
      di espansioni ne ho già 1 ,
      il gioco è buono ,
      ma organizzato in maniera molto confusionaria .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi