Le Classi di Cyberpunk 2020: guida all’uso creativo (Prima Parte)

cyberpunk-2020-classi

Potrebbero interessarti anche...

8 Risposte

  1. Itlas ha detto:

    A me Cyberpunk è sempre piaciuto e sarebbe affascinante modernizzarlo variando un po’ le classi almeno a livello descrittivo.
    Ad esempio il reporter e il rocker potrebbero diventare social influencer, degli youtuber per esempio, uno più propenso all’informazione e ai leak (andiamo da Julian Assange fino ai teoretici del Goblotto!1!1!!) e l’altro più sull’intrattenimento e lo stile di vita (andiamo da Pewdipie fino ai Social Justice Warriors più influenti)
    Del resto Cyberpunk 2020 (diavolo mancano solo 2 anni…) aveva previsto lo strapotere delle corporazioni e il divario tra poveri e ricchi ma non poteva prevedere la grande espansione e influenza dei social network e che sarebbero nate star e personalità senza più il bisogno dei canali televisivi.

    • Daniele ha detto:

      Ciao Itlas, grazie per aver letto e commentato !
      In effetti non sei l’unico a pensare che CP2020 andrebbe un pò “svecchiato”… Pondsmith stesso ci ha provato con la V3 che però si è rivelata un flop. Per quanto mi riguarda preferisco pensare a Cyberpunk non come un gioco di ruolo del futuro prossimo venturo, ma piuttosto di un retro-futuro “vintage”, ovvero come immaginavamo che fosse il futuro negli anni ’80 🙂

      Comunque credo che le modifiche da fare non sarebbero poi molte: oltre a quelle che fai notare tu che sono puramente descrittive e relative al setting, bisognerebbe dare una sistematina a tutto il comparto comunicazioni (in CP ci sono ancora i telefoni cellulari vecchia maniera e anche i Cyberdeck Cellulari sono poco affidabili)… per quanto riguarda il resto, si tratterebbe più che altro di modifiche cosmetiche 🙂

      • Itlas ha detto:

        Esattamente, basterebbe aggiungere la tecnologia wireless e dare ai cellulari le regole che si usano per i pc.
        Poi il resto sono aggiustatine minime, come per esempio rendere l’abilità Credibilità del Reporter più immediata grazie ai social network senza dover aspettare l’uscita del giornale o del telegiornale sui canali tv.

  2. Red Dragon ha detto:

    Cyberpunk 2020 a me non piace molto, principalmente perché non mi piace fare il morto di fame con congegni da milioni di dollari addosso e che non vale un c…o di niente. Tuttavia ho letto molte cose perché ci sono degli spunti interessanti. Quindi ho letto anche questo e commento. Lascio perdere il regolamento, ormai pesantemente invecchiato, ma mi dedico proprio alla abilità da te descritte: il problema di tutte queste è che sono appunto lasciate al giudizio… musica di suspance… dell’Arbitro! 😛
    Risorse: gli articoli costano l’ira di dio, quindi perché dovrebbe darteli gratis? Ti farà sudare sette camice per avere un mandarino! Perché tu non sei il capo di una corporazione, ma il loro “pulisci cesso”!
    Famiglia: perché dovrei darti un esercito gratis? Uno o due persone al massimo… e minori di te in tutto.
    Autorità: sai quanto ridono gli agenti delle megacorporazioni della tua autorità? “Sai dove puoi infilarti quel tuo distintivo?”
    Credibilità: molto interessante ma richiede tempo. Nelle avventure hai bisogno di “tutto e subito”: sai cosa me ne faccio di aver la possibilità di metterlo alla gogna, se vengo spazzato via prima solo di pensarci?
    Il Netrunner sarebbe interessante, eppure tutti sono d’accordo che serve solo all’interno della Matrice perché la sua abilità fuori dalla Matrice è tra le cose che meno si possono usare (ipotizzo ci siano problemi col regolamento). Il problema fondamentale è che mentre il NetRunner è nella Matrice, gli altri giocatori possono andarsi a vedere un film…

    Per quanto riguarda un eventuale ammordernamento dell’ambientazione, il problema è che il wi-fi ed i telefonini fanno perdere molta di quell’aura mistica che avvolgeva il 2020 (ed è il motivo principale per cui il suo aggiornamento non ha mai funzionato). Attenzione a rendere immediato un eventuale “youtuber del futuro” perché si rischia di renderlo da inutile a “tutti lo voglioni fare”. L’abilità ha una potenza stratosferica in quel mondo e la sua unica limitazione è data dal tempo. Se togli il tempo, beh avrete che i vostri PG verranno spazzati via prima ancora di iniziare a giocare…

    Ciao 🙂

    • Itlas ha detto:

      Fammi capire: prima ti lamenti che Credibilità è troppo poco immediata, poi sostieni che Credilità immediata sarebbe troppo potente.
      No non lo sarebbe, nè il Reporter sarebbe una classe potenziata perché servirebbe sempre un Solitario per proteggerlo dai killer della corporazione che ha infangato o un netrunner per proteggere i suoi post di denuncia prima che scompaiano dalla rete.
      In più hai una visione troppo squallida dei personaggi di Cyberpunk: il Corporativo non sarà il C.E.O. della corporazione ma non è neppure quello che fa le fotocopie in ufficio, rimane sempre un top manager con appartamento e auto aziendali (pieni di cimici per controllarlo ovviamente) e le risorse a cui attinge vanno comunque restituite alla corporazione una volta usate.
      Mentre i Nomadi sono appunto una Famiglia, e la famiglia non ti lascia nei guai, qualcuno ad aiutarti te lo manda e non ti trattano come lo schifo sotto le scarpe

  3. Daniele ha detto:

    Ciao Red !

    Nulla da dire sulla prima parte del tuo commento, purtroppo ribadisco che il problema delle Abilità Speciali è essenzialmente quello di essere troppo vaghe: a onor del vero il manuale tenta di metterci una pezza definendo quel che puoi o non puoi fare in base al punteggio posseduto dal tuo Personaggio nella specifica Abilità (limitazione circumnavigata quasi sempre da Giocatori che piazzano regolarmente 10 punti nell’Abilità Speciale, comunque), ma per forza di cose non riesce a coprire tutti i casi e lascia all’Arbitro il compito di gestire tutte le variabili, il che relega ovviamente i Giocatori in balia della ragionevolezza del Master di turno (nonchè della sua conoscenza del genere Cyberpunk: questa è essenziale, non basta aver visto Terminator e Robocop per masterare CP2020).

    Sul secondo punto siamo pure d’accordo, è quello che ho scritto in risposta a Itlas quando parlavo di “retro-futuro”: il fascino del futuro vintage, ottantiano, verrebbe perduto se iniziassimo ad infilarci dentro i social network e compagnia bella. Però, non dico uno stravolgimento totale, ma una revisione di regolamento e ambientazione ci vorrebbe ! Vediamo se il buon Pondsmith ci riprova ancora 🙂

  4. Vek ha detto:

    Cyberpunk lo gioco da vent’anni e nn cambierei una virgola. Ha un suo perché storico, poi sta ai giocatori capirne lo spirito.
    La sua particolarità è che ben si adatta a molte ambientazioni portando elementi che sono universali come appunto”la macchina del fango”. Su alcune classi poi bisogna vedere a 360 gradi le sfaccettature. Ad esempio in creazione un mio pg voleva fare il mafioso.. ok.. classe nomade.. perché il concetto di famiglia che ti protegge e intimorisce è lo stesso di quello mafioso. Una mia pg voleva fare la stripper da localacci… Classe Rocker… Ecc. E tutto funziona benissimo. Poi le implicazioni da gameplay la fanno da padrone. Ad esempio se al corporativo concedono una Lamborghini e il pg si fa serata ok. Ma la corporazione non è mago zurli vorrà avere un motivo valido per sganciare.. e se il motivo nn c’è.. son guai.. idem per il nomade.. la tua famiglia ti aiuta..ma aspettati di aiutarla a tua volta.. ecc.
    Cp è “sul filo del rasoio” , nn conta la classe o il livello. Il gioco è sempre nel tenere i pg mai al sicuro, nulla è gratis, nulla è facile.

    • Daniele ha detto:

      Ciao Vek e grazie per aver letto e commentato 🙂

      Anche io come te sono convinto che l’adattabilità del gioco a diversi contesti sia uno dei suoi punti di forza (non per nulla si tratta del gdr fantascientifico più popolare al mondo). Chiaramente un gdr dagli aspetti tanto variegati ha anche bisogno di un approccio ragionato, e sicuramente il Master è lì anche per mediare e ricordare al Giocatore che non può ottenere tutto quel che vuole senza pagarne le conseguenze !

      Come dici tu, la forza di CP2020 è tutta nel gampelay e nella catena di eventi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi